tecno-logico / RE abitazioni
 | 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Whenever you search in PBworks, Dokkio Sidebar (from the makers of PBworks) will run the same search in your Drive, Dropbox, OneDrive, Gmail, and Slack. Now you can find what you're looking for wherever it lives. Try Dokkio Sidebar for free.

View
 

RE abitazioni

Page history last edited by carla 13 years, 6 months ago

 

Ecco alcuni consigli su come risparmiare energia in casa:

- coibentare le abitazioni;

-mettere i doppi vetri alle finestre;

-utilizzare lampadine a basso consumo che consumano il 25% delle lampadine standard e durano 10 volte più a lungo;

-spegnere sempre la luce quando si abbandona una stanza;

-spegnere il televisore, lo stereo, la macchina del caffè ecc. mediante l'interruttore generale, evitando la modalità stand-by(anche la lucina rossa dello stand-by consuma corrente) per risparmiare fino a 10%;

-se possibile, collocare frigorifero e congelatore in un luogo freddo della casa, lontano da fonti di calore e almeno a 10 cm di distanza dal muro. Il termostato deve essere regolato su temperature intermedie, il frigorifero sbrinato di tanto in tanto e le serpentine pulite almeno una volta all'anno. Ciò consentirebbe un risparmio del 50%;

-scegliere frigorifero e congelatore di dimensione adeguate all'effettivo fabbisogno della famiglia;

-utilizzare pentole e padelle di dimensioni adeguate al piano di cottura;

-durante la cottura coprire i tegami con il coperchio;

-spegnere la piastra elettrica e il forno un pò prima della fine cottura, al fine di sfruttare il calore residuo;

-utilizzare preferibilmente la pentola a pressione;

-per le uova utlizzare l'apposito bollitore;

-preriscaldare il forno solo per il tempo strettamente necessario;

-quando si usano lavastoviglie e lavatrici cercare di caricare la macchina al massimo ed evitare il prelavaggio, nel caso in cui gli oggetti da lavare non siano eccessivamente sporchi;

-inumidire leggermente gli indumenti prima di stirarli;

-usare elettrodomestici a basso consumo che hanno 7 classi di efficienza, dalla A alla G, dove per A s'intende la classe più economica dal punto di vista dei consumi. Chiaramente più il consumo è basso e più l'elettrodomestico costa, ma il risparmio che ne deriverà, sul lungo periodo, ammortizzerà la spesa iniziale;

-per i termosifoni installare valvole termostatiche;

-per l'acqua installare i riduttori di flusso;

-per la temperatura ambientale d'inverno mantenerla sui 20° mentre l'estate usare con moderazione il condizionatore;

-anche per lo scaldabagno è consigliata la medesima pulizia e manutenzione che per il frigorifero e il congelatore. Lo scaldabagno a gas consuma meno ma è necessario fare maggiore attenzione alla sicurezza dell'impianto;

-usare pannelli solari e generatori eolici. Il pannello solare prende l'energia dalla luce solare e la converte in energia utilizzabile come l'elettricità. I generatori eolici di lavoro con il vento che permette le lame per accendere il generatore che produce energia elettrica che viene immagazzinata in batterie o trasferiti a casa reti elettriche.

Fonti:

http://www.centroconsumatori.it

http://www.wikio.it

http://www.solofinanza.it

 


Il concetto di fondo che pochi capiscono, è che di energia non ne esiste di infinita, quella che sprechi oggi non sarà più disponibile domani....per altri.

Bisogna per tanto mettere in atto più accorgimenti possibile per ridurre i consumi, eliminare per prima cosa tutti quei dispositivi elettrici inutili, che mantenuti accesi hanno solo una funzione decorativa.

Accendere solamente i vari dispositivi quando servono e poi non dimenticarseli accesi quando è finito il loro utilizzo.

Con piccoli gesti chiunque può aiutare a salvare l'energia:

 

ILLUMINAZIONE

- Eliminare tutte le lampade a filamento o alogene.

Usare solamente lampade neon a basso consumo, di marca e certificate per Classe A

- Evitare illuminazioni diffuse in tutta la stanza, e prediligere illuminazioni spot solo dove serve la luce.

- Evitare le luci accese tutta la notte.

- Spegnare le luci quando si cambia stanza.

 

LAVATRICE

- Fare lavaggi con bassa temperatura (40°) scegliere modelli di marca con certificato per Consumo Classe A.

- Cercare di avere il cestello pieno per ogni lavaggio.

 

FRIGORIFERO

- Scegliere modelli di marca con certificato per Consumo Classe A

- Aprire il meno possibile gli sportelli.

- Assicurarsi che ci sia una buona ventilazione nella parte posteriore del frigorifero.

 

CELLULARE

Anche per i trasformatori carica-cellulari c'è la brutta abitudine di lasciarli sempre inseriti nella presa.

Possono incidere a livello annuale di un costo luce di 2-5 euro a famiglia.

Buona cosa quindi usare una ciabatta con interruttore da spegnere quando non necessario ricaricare i cellulari.

 

CAMPANELLI E CITOFONI

- Se possibile evitare il videocitofono, l'alimentatore sempre inserito consuma 20-30W/h sempre collegato per 24 ore.

- Per il trasformatore per campanelli utilizzare modelli a bassissimo consumo o anche a batteria.

- Eliminare i campanelli con le targhette illuminate, basta il pulsante con una chiara targhetta senza illuminazione. 

 

 

 

 

il 31% dell'energia elettrica e il 44% termica vengono usati in ambito residenziale, in uffici, e aree commerciali. Buona parte di queste fonti energetiche sono destinate alla climatizzazione dei locali. Un' altra spesa importante per l'energia è rappresentata dagli elettrodomestici ed apparati elettrici. Quindi, sul 100% di energia finale consumato in casa, soltanto il 2% serve all'illuminazione, il 5% per cucinare e per gli elettrodomestici, mentre il

15% per il rifornimento di acqua calda, e il 78% per il riscaldamento. se poi si ha un impianto di rinfrescamento si deve aggiungere il 25% in più di consumi energetici. La bioedilizia è un' ottima strategia per affrontare alla base il problema negli edifici. Il risparmio dell'energia è lo scopo della bioedilizia. In Italia il 60% degli investimenti immobialiri si riferisce alle ristrutturazioni e che il dato salirà all' 80% nei prossimi anni, si comprende quanto l'edilizia sostenibile possa contribuire al miglioramento della vita urbana. Nelle abitazioni la media di spesa elettrica è di circa 650 euro.

CONSIGLI:

_ TENERE CHIUSE LE FINESTRE NELLE ORE PIù CALDE

_ MANTENERE UNA TEMPERATURA NON INFERIORE AI 4/5°C

_ UTILIZZARE POMPE DI CALORE

 

In 5/6 anni si consuma per il solo riscaldamento  

una quantità di energia a pari a quella necessaria per la costruzione nell'unità abitativa 

 

FONTI:

http://energoclub.it/docebocms/page/122/risparmio_energetico_edifici_residenze.html

_ http://tecnet.pte.enel.it/depositi/tecnet/bestpractice/303/38686-delchiccarisparmioabitazioni2004.pdf

 

 

In casa, risparmia energia

 

 

 

Comments (1)

carla said

at 6:12 pm on May 6, 2009

La modifica è solo una proposta

You don't have permission to comment on this page.